web site hit counter Inside Job - Parte 2: Viola - Ebooks PDF Online
Hot Best Seller

Inside Job - Parte 2: Viola

Availability: Ready to download

Hai imparato da bambina a non farti illusioni, ad accettare una vita sbagliata. Poi un incontro cambia tutto. Solo che, alla fine, non cambia niente. Perché tu sei sempre la stessa: una randagia. Allora accetti finalmente il tuo ruolo, il tuo destino, e decidi di viverlo fino in fondo. E quando lui ti cerca, gli volti le spalle e pensi di poter andare avanti per la tua strada Hai imparato da bambina a non farti illusioni, ad accettare una vita sbagliata. Poi un incontro cambia tutto. Solo che, alla fine, non cambia niente. Perché tu sei sempre la stessa: una randagia. Allora accetti finalmente il tuo ruolo, il tuo destino, e decidi di viverlo fino in fondo. E quando lui ti cerca, gli volti le spalle e pensi di poter andare avanti per la tua strada. Ma anche quella, alla fine, è solo un’illusione. Perché lui, ormai, è una parte di te. Inside Job è una romantic spy story in tre parti: Adam, Viola, Noah.


Compare

Hai imparato da bambina a non farti illusioni, ad accettare una vita sbagliata. Poi un incontro cambia tutto. Solo che, alla fine, non cambia niente. Perché tu sei sempre la stessa: una randagia. Allora accetti finalmente il tuo ruolo, il tuo destino, e decidi di viverlo fino in fondo. E quando lui ti cerca, gli volti le spalle e pensi di poter andare avanti per la tua strada Hai imparato da bambina a non farti illusioni, ad accettare una vita sbagliata. Poi un incontro cambia tutto. Solo che, alla fine, non cambia niente. Perché tu sei sempre la stessa: una randagia. Allora accetti finalmente il tuo ruolo, il tuo destino, e decidi di viverlo fino in fondo. E quando lui ti cerca, gli volti le spalle e pensi di poter andare avanti per la tua strada. Ma anche quella, alla fine, è solo un’illusione. Perché lui, ormai, è una parte di te. Inside Job è una romantic spy story in tre parti: Adam, Viola, Noah.

26 review for Inside Job - Parte 2: Viola

  1. 5 out of 5

    Sally

    4+ 🌟 Eccomi giunta al secondo capitolo del romanzo "Inside Job". Le indagini proseguono tra colpi di scena, alleanze e pericoli. Troviamo Viola e Noah a lavorare sul campo, mentre Adam sarà a supervisionare il tutto dalla sua postazione. La trama spy è talmente ben congegnata che, mi ritrovo alla fine di questa parte, con non ancora le idee chiare su dove l'autrice vuole condurci! Ad essere sincera la parte romance è quella che mi ha coinvolta di più emotivamente. Essa si dipana su più fronti, per 4+ 🌟 Eccomi giunta al secondo capitolo del romanzo "Inside Job". Le indagini proseguono tra colpi di scena, alleanze e pericoli. Troviamo Viola e Noah a lavorare sul campo, mentre Adam sarà a supervisionare il tutto dalla sua postazione. La trama spy è talmente ben congegnata che, mi ritrovo alla fine di questa parte, con non ancora le idee chiare su dove l'autrice vuole condurci! Ad essere sincera la parte romance è quella che mi ha coinvolta di più emotivamente. Essa si dipana su più fronti, perché non esiste solo l'amore a lungo tenuto nascosto tra Viola e il suo angelo Adam, ma anche l'amore tra quest'ultimo e l'angelo caduto Noah. Non è un amore inteso in senso sessuale o sensuale, ma quello più profondo, dove l'altra persona diventa il tuo punto di forza e di riferimento che ti sostiene nei momenti più duri della vita e, credetemi, che entrambi ne avranno e ne hanno avuti da spezzarti un po' il cuoricino. E quando Viola entrerà a far parte di questa equazione, il trio potrà solo che completarsi. Gli istanti finali di questo capitolo ci fanno capire come l'amore tra i tre protagonisti sia puro, privo di etichette e di malizia. Sarà molto emozionante leggere una determinata scena, davvero meravigliosa! E adesso avanti con la terza parte dove scopriremo di più sul misterioso ma anche fragile Noah.

  2. 4 out of 5

    Love Is All Around

    Voto: 4.5 RECENSIONE A CURA DI LADY MARMELADE A breve distamza dall’uscita della prima parte di Inside Job, “Adam“, ecco che arriva Viola! Viola non è la tipica eroina da romance, quella che resta ferma per farsi salvare dal Marcantonio di turno: lei si salva da sola! L’ha sempre fatto, finché ha potuto. Non si è mai vergognata di usare il suo fascino, il suo corpo agile e scattante, e il sesso per sopravvivere; sfiderei chiunque nelle sue condizioni a non trarre vantaggio di queste sue armi. Pur ess Voto: 4.5 RECENSIONE A CURA DI LADY MARMELADE A breve distamza dall’uscita della prima parte di Inside Job, “Adam“, ecco che arriva Viola! Viola non è la tipica eroina da romance, quella che resta ferma per farsi salvare dal Marcantonio di turno: lei si salva da sola! L’ha sempre fatto, finché ha potuto. Non si è mai vergognata di usare il suo fascino, il suo corpo agile e scattante, e il sesso per sopravvivere; sfiderei chiunque nelle sue condizioni a non trarre vantaggio di queste sue armi. Pur essendo una ladra e senzatetto si è sempre mantenuta pulita. È scesa a compromessi davvero molto discutibili, immorali forse, ma ce l’ha sempre fatta a non farsi beccare, finché non si è trovata in un guaio davvero più grosso di lei; ha ceduto e “cercato aiuto”, diciamo così… L’uomo di cui è da sempre innamorata, Adam, l’ha tirata fuori dai guai e, per non farla sentire un peso, per ripagare questi “debito di gratitudine”, le offre un lavoro, anche per farle capire che è una persona di valore. Per la seconda volta nella sua vita, la prima volta era stata la madre di Adam a vedere il potenziale umano della ragazza, qualcuno la vede davvero per quello che è, ovvero una ragazza in gamba, fiera e indipendente, che sta solo aspettando l’occasione per essere felice: Viola, Viola. Non sarebbe cambiata: sarebbe rimasta la ragazza irriverente che distribuiva parolacce come confetti, che camminava sui tacchi come fossero stati inventati per le sue gambe ma preferiva di gran lunga gli anfibi. E Adam l’amava anche per quello: perché sarebbe rimasta se stessa fino in fondo anche ora. Anche stavolta la Lombardi ha saputo miscelare bene suspense e romanticismo, gettando le basi per una relazione completa e adulta tra Viola e Adam. Del resto si sono amati per dieci anni, quindi era anche ora che si togliessero entrambi il bastone dal didietro! I complimenti di questo avvicinamento vanno a Noah, che non è un elemento di disturbo tra i due, anzi è la colla che spinge questi due testoni a cadere l’uno nelle braccia dell’altra. Non so se senza Noah i due avrebbero davvero capito che era giunto il momento di vivere davvero. La Lombardi definisce bene i due uomini della vita di Viola, chiamandoli spesso “angeli”, perché è davvero quello che sono, anche se in maniera totalmente diversa: «Com’è stato?» domandò quindi a Noah. La domanda sembrò sorprenderlo. «Baciare Adam?» Il sorriso tornò. «Come baciare un angelo.» Anche Viola sorrise. «Lo so. Sei un angelo anche tu, Noah Ferri.» «Un angelo caduto» commentò lui, trasformando il sorriso in una smorfia. «Pur sempre un angelo.» La missione di sorveglianza dei De Wit, i misteriosi commercianti olandesi di diamanti/armi, è al punto di svolta, ma ora è anche il momento più delicato, perché un nuovo volto si affaccia nella storia, quello di Elia, una vecchia conoscenza da una botta e via di Noah. Un personaggio che non disdegna compagnie femminili e maschili, che fa riaffiorare brutti ricordi in Noah, tanto da mettere in pericolo la sua vita: Ringraziò silenziosamente Dio, o il Fato, o chiunque avesse fatto in modo che Adam si fosse salvato dal terribile incidente di dieci anni prima, e che Noah fosse sopravvissuto a qualunque cosa avesse attraversato la sua strada quella notte. Anche Luka Markovic rimane ancora un’incognita dell’equazione: rimarrà fedele al padrone o riserverà qualche ulteriore sorpresa? I cattivi nei romanzi della Lombardi hanno spesso una doppia faccia, sono intriganti e misteriosi, quindi voglio proprio vedere cosa ha in serbo per noi miseri lettori. Si avvicina sempre di più il momento di Noah, sapremo finalmente cosa disturba il suo sonno, quali sono gli scheletri nell’armadio che nasconde e cosa lo lega al fisioterapista di Adam… Noah sarà il piatto forte di questa serie, lo so già, e come sempre sarà un volume ben calibrato dove questo trio saprà sorprenderci ancora una volta. Adam mi ha conquistato con la sua voglia di alzarsi da quella carrozzella; Viola è fuoco e azione, ma anche cuore e fragilità; Noah cosa sarà per quei due? Ps: mi sono fatta tutta una serie di congetture e possibilità sulla piega che potrebbe prendere la storia e non sto più nella pelle per leggere il gran finale! Visita il nostro blog e iscriviti per rimanere sempre aggiornata/o!

  3. 5 out of 5

    Bontix

    ✨ Recensione completa: Feeling Reading ღ Wow, wow, wow. Cru mi ha strapazzata per bene, non vedo l'ora di buttarmi su Noah perché IL FINALE MI HA QUASI UCCISA! Monica ha dimostrato di meritare ancora il soprannome di Crudelia. XD ➽ La trama si fa sempre più intricata e intrigante, in un mix che lascia senza fiato. La missione dell'Inside Job si rivela ancora più complessa di quanto la prima parte non lasciasse intendere e i nostri eroi lavorano senza sosta per cercare di fermare i De Wit. Allo stes ✨ Recensione completa: Feeling Reading ღ Wow, wow, wow. Cru mi ha strapazzata per bene, non vedo l'ora di buttarmi su Noah perché IL FINALE MI HA QUASI UCCISA! Monica ha dimostrato di meritare ancora il soprannome di Crudelia. XD ➽ La trama si fa sempre più intricata e intrigante, in un mix che lascia senza fiato. La missione dell'Inside Job si rivela ancora più complessa di quanto la prima parte non lasciasse intendere e i nostri eroi lavorano senza sosta per cercare di fermare i De Wit. Allo stesso tempo le dinamiche all'interno del trio si fanno sempre più complicate e la linea invisibile che li separa diventa sempre più sottile. Da questo punto di vista trovo che Monica abbia fatto un lavoro straordinario perché, come ormai sanno anche i muri, non amo nessun tipo di forma geometrica, i triangoli in particolare, quindi capirete bene che se in questo periodo continua a piovere è colpa mia, perché stavolta sto apprezzando un rapporto così complicato come quello che vede coinvolti Adam, Viola e Noah. Erano un cerchio, un unico abbraccio, uniti da dieci secondi, da dieci giorni, da dieci anni, lui e Viola due particelle che ruotavano sulla stessa orbita attorno al nucleo che era Adam. ➽ Quello che unisce i personaggi è qualcosa che va oltre la semplice passione finisca, il loro legame è molto più profondo di quanto si possa pensare. Tutti loro hanno una certa crescita che ovviamente non è ancora terminata, portandoli non solo ad avere più consapevolezza del passato, ma anche del presente. Adam è davvero incredibile nelle sue fragilità, perché anche se non se ne rende conto, è proprio da lì che nasce la sua forza. Una forza di cui non sempre è consapevole, anzi, a dirla tutta non lo è quasi mai. Lui è la calamita che attrae Viola e Noah in maniera inconsapevole. Di contro Viola stessa non sembra rendersi conto di quanto potere abbia su Adam. Finalmente scopriamo come si sono svolti un paio di aventi fondamentali del loro passato, portandoli a mettersi totalmente a nudo, in senso figurato intendo. Sono scene emotivamente molto coinvolgenti e non ne sono rimasta affatto indifferente. La stessa cosa vale per Noah, soprattutto verso gli ultimi capitoli. Perché sì, è stato proprio lui a scombussolarmi completamente, lasciandomi sotto shock e con una voglia pazzesca di sapere, ma sono anche i capitoli che mi hanno dato maggiormente da pensare. Inoltre ci sono state certe scene che mi hanno spezzato il cuore, mentre ce ne sono state altre che ho amato alla follia. ➽ Questo, molto più di altri, è un libro che racconta soprattutto della crescita emotiva dei protagonisti. Se Adam era la storia di un perdersi e ritrovarsi, Viola è la storia di crescita e smarrimento allo stesso tempo, perché se da una parte i due personaggi che portano il nome di questi due romanzi iniziano a capire e a capirsi, allo stesso tempo Noah invece è sempre più solo e perso dentro se stesso. Ma la verità è che non è solo veramente e le pagine finali sono una terrificante e bellissima conferma.

  4. 4 out of 5

    Sandy

    Parola d'ordine: mettersi a nudo. No, non fraintendertemi... qui si parla di emozioni, e sono emozioni forti. Vi ricordate che vi avevo detto in precedenza che quello che stavate leggendo in Adam era la cornice di un puzzle da un miliardo di pezzi? Ecco, piano piano ci avviciniamo al centro del problema, ma non siamo nenache a metà dell'avventura del nostro splendido trio angelico. Mi piace chiamare così questa squadra insolita, proprio come fa Viola. Due angeli, uno macchiato dal rimpianto e un Parola d'ordine: mettersi a nudo. No, non fraintendertemi... qui si parla di emozioni, e sono emozioni forti. Vi ricordate che vi avevo detto in precedenza che quello che stavate leggendo in Adam era la cornice di un puzzle da un miliardo di pezzi? Ecco, piano piano ci avviciniamo al centro del problema, ma non siamo nenache a metà dell'avventura del nostro splendido trio angelico. Mi piace chiamare così questa squadra insolita, proprio come fa Viola. Due angeli, uno macchiato dal rimpianto e uno che ha dentro di sé un mondo di cui non è ancora pronto a raccontare. Lo fa, con il contagocce, ma Noah ha una tempesta di emozioni che è pronta ad abbattersi su di noi con la forza di un uragano. E spero che Monica ci regali Noah per intero, con i suoi difetti e i suoi pregi, con le sue paure e perplessità, e con il suo grande, grande, grande amore. E' lì, lo uccide e lo fortifica allo stesso tempo. E' lì, che aspetta di venire a galla, perché di soffocare i sentimenti non ne può più. E' lì, che lo distrae quando dovrebbe essere concentrato sulla missione. E' lì, dove non dovrebbe essere. Nel suo cuore. Non si può non comprendere, non puoi non affezionarti al suo personaggio, la cui storia è accennata ma straziante. E so, lo so! che mi farà morire di emozioni. Me lo sento... perché l'ho ascoltato, l'ho visto. E non è solo un bel vedere, non è solo la confezione bellissima a piacermi, è il suo animo contorto, bisognoso di essere salavato. Ma... chi può farlo? Ma ci sono altri cuori che si sono incontrati, che hanno abbattuto delle barriere e hanno trovato il loro ritmo. Un battito di Adam, uno di Viola. Tum, tum. Così, per sempre. Dove non arriva uno, c'è l'altra. "Viola" non è una storia, "Viola" è un percorso di crescita. Di accettazione del passato, di presa di coscienza nel presente, e di speranza per il futuro. Scopriamo dei dettagli sulla parte spy della storia, ci sono delle new entry che lasciano il segno, altre che insospettiscono... ma per me "Viola" è stato puro amore. Nulla da togliere, ripeto, agli intrecci di trama, che rimangono eccezionali. Non si può non elogiare il lavoro di Monica, con le sue parole incisive, i suoi non detti che fanno davvero impazzire. Ma stavolta a urlare davvero sono i "detti": i sentimenti che vengono a galla ( a bordo piscina... a galla... ok forse non era così simpatica questa battuta, lo ammetto!), si scoprono come fiori in primavera. Portano alla luce il buio del passato, delle paure, delle insicurezze. Portano a galla il rimpiano e la verità, che è scritta negli occhi di Viola e Adam. Il loro amore è sempre stato lì, alla distanza di un soffio. E finalmente è tornata in me quella tifoseria nascosta, quella che incitava al bacio. Ero lì, parola dopo parola, che aspettavo. Aspettavo che tutti smettessero di parlare, e che riversassero tutto quanto in un bacio. Ho provato delle emozioni che mi hanno distrutto lo stomaco, tanto era ingarbugliato. La commozione, l'emozione, era tutta nelle parole perfette e scandite, che descrivevano momenti altrettanto perfetti, agognati, desiderati, sperati. Voluti. Afferratti. Impressi nella mente e nel cuore. Insomma, Viola si può riassumere con poche parole: un dannato colpo al cuore. Mi riepto, perché l'ho già detto a Monica... Credo che questa gang celestiale abbia lasciato molto. Almeno per me, per quello che ho letto finora, ognuno di loro ha qualcosa da urlare, che anche se non detto apertamente arriva forte e chiaro ❤️ Prosa meravigliosa, accattivante. Semper fidelis alla Lombardi, gente.

  5. 5 out of 5

    Romanticamente Fantasy

    Cassandra Gold - per RFS . Le indagini della Inside Job continuano. Tra rischi calcolati e imprevisti pericolosi, Viola e Noah si muovono sul filo del rasoio, insinuandosi nella vita privata di trafficanti d’armi e potenti personaggi corrotti. Nel frattempo, tra Adam e Viola le distanze si accorciano e finalmente cadono i veli. La dolorosa verità viene a galla e con essa, un passato difficile da gestire. Anche Noah dovrà fare i conti con se stesso. Le mezze verità e il torbido nel quale era solito Cassandra Gold - per RFS . Le indagini della Inside Job continuano. Tra rischi calcolati e imprevisti pericolosi, Viola e Noah si muovono sul filo del rasoio, insinuandosi nella vita privata di trafficanti d’armi e potenti personaggi corrotti. Nel frattempo, tra Adam e Viola le distanze si accorciano e finalmente cadono i veli. La dolorosa verità viene a galla e con essa, un passato difficile da gestire. Anche Noah dovrà fare i conti con se stesso. Le mezze verità e il torbido nel quale era solito gestire la sua vita e i suoi affari gli risultano difficili da tollerare. Ormai prossimo a un punto di rottura, viene accolto dalle salde braccia di Viola e Adam, che frenano la sua caduta nel baratro della disperazione. Emozionante ed elettrizzante, la trama si dipana, portandoci a conoscere meglio i nostri protagonisti. Una storia intensa e piena di suspense, nella quale amore, desiderio, rimpianto e avventura, si mescolano in una chimica a tutto tondo. Capiamo così che la forza dell’Inside Job è proprio l’amore. Un amore disperato o corrotto, generoso o geloso, ma sempre comunque amore in tutte le forme e manifestazioni. Adam e Viola custodiscono segretamente il loro sentimento da anni, ma per caparbietà oppure orgoglio, rimangono fermi nelle loro posizioni, sino a che non scatta il meccanismo che li sblocca. Noah da sempre solo, trova in Adam un punto di riferimento, mettendolo al centro della sua vita. In Viola trova quella completezza di cui sente di avere il bisogno, il legame tra i suoi due amici è il faro che lo tiene saldo in se stesso. E quando qualcuno o qualcosa lo piega, loro sono la sua via del ritorno. Perché la vita purtroppo non fa sconti, troppe volte ti spinge a chiederti se non sia il caso di farla finita. E i nostri tre protagonisti, ognuno a modo suo, sanno cosa vuol dire trovarsi a quella svolta. Scegliere di vivere è sempre la scelta più coraggiosa, e così loro con tutto il loro coraggio scelgono di andare avanti e di affrontare insieme ciò che la vita nel male e nel bene porrà loro davanti. Trovo intrigante la chimica che si respira nel rapporto tra i tre protagonisti. Tra tutti, colui che m’ispira di più è comunque Noah. Misterioso e affascinante, non manca mai di stupirci col suo fare di spia professionista e il suo fascino da bel tenebroso. Attendo con ansia il proseguo della storia, che credo ci regalerà momenti di singolare tensione. Nel frattempo ci possiamo gustare l’inizio dell’idillio che coinvolge Adam e Viola, stretti nella morsa dell’orgoglio che causa loro non pochi problemi, rendendo complicata una storia tra loro due, che sin dall’inizio non è stata semplice. Due anime tormentate, tanto bisognose d’amore. Una spy story, ma anche un romance, profondo e commovente, che vi terrà con il fiato sospeso. Aspettiamo la conclusione dell’opera. A presto, fenicette.

  6. 5 out of 5

    Letture Sale e Pepe

    Randagia, una parola che la ossessiona fin da piccola. Un’insignificante orfana alla ricerca disperata di una famiglia. Se nel primo capitolo si è svelato il protagonista maschile Adam, in questo si parte dalla vita di Viola, i suoi stati d’animo, le sue incertezze e le sue certezze per arrivare a momenti di spionaggio vero e proprio, attimi di indagini sul campo, le prime rappresaglie da innamorati, e la passione che lentamente si svela. Adam e Viola sono due testoni, ecco come li definisce il lo Randagia, una parola che la ossessiona fin da piccola. Un’insignificante orfana alla ricerca disperata di una famiglia. Se nel primo capitolo si è svelato il protagonista maschile Adam, in questo si parte dalla vita di Viola, i suoi stati d’animo, le sue incertezze e le sue certezze per arrivare a momenti di spionaggio vero e proprio, attimi di indagini sul campo, le prime rappresaglie da innamorati, e la passione che lentamente si svela. Adam e Viola sono due testoni, ecco come li definisce il loro amico in comune Noah. Monica Lombardi ha la capacità di rendere semplice ed elementare anche la più complessa operazione di spionaggio. La sua scrittura è veramente semplice, scorrevole, cattura il lettore, anche il meno “colto” e rende tutto reale e tangibile. I momenti di eros sono descritti con molto tatto, dolcemente, ed ogni bacio e tocco sembrano sublimi. Mi è piaciuta la serie “Storm”, mi sto innamorando di questi protagonisti ancora non del tutto scoperti. Noah? La vera incognita, complesso, tenace, caparbio, indomabile, una pallina di flipper schizzata. Tengo duro fino al terzo volume… Monica continua così.

  7. 4 out of 5

    Floriana Amoruso

    https://labibliotecadellibraio.blogsp... L'inside Job formata da Adam, Viola e Noah, in questo secondo capitolo prosegue con il piano, sgominare una banda di trafficanti. Viola e Noah sono i più coinvolti, devono riuscire a scoprire il più possibile sui traffici che si nascondono dietro i volti di persone benestanti, dedite al lusso e allo svago. Adam è l'uomo che resta dietro le quinte... In questa nuova storia, l'attenzione è tutta per Viola, la ragazza orfana, abbandonata, amata da Adam che non r https://labibliotecadellibraio.blogsp... L'inside Job formata da Adam, Viola e Noah, in questo secondo capitolo prosegue con il piano, sgominare una banda di trafficanti. Viola e Noah sono i più coinvolti, devono riuscire a scoprire il più possibile sui traffici che si nascondono dietro i volti di persone benestanti, dedite al lusso e allo svago. Adam è l'uomo che resta dietro le quinte... In questa nuova storia, l'attenzione è tutta per Viola, la ragazza orfana, abbandonata, amata da Adam che non riesce a far pace con i propri demoni, ma arriva il momento in cui tutte le carte vengono svelate e il rancore, le paure che la giovane nasconde si scontrano con una realtà ben diversa, quella vista dal punto di vista di Adam. Ancora una volta una spy story che con grande tensione, suspense ci porta tra le colline fiorentine per poi farci viaggiare fino ad Amsterdam, Monica Lombardi seppur puntando il suo occhio verso Viola per rafforzarci in lei l'opinione di una donna forte che riesce ad agire in fretta, senza fermarsi un attimo, con una stoccata tipica, ci porta a volgerci verso Noah, a guardarlo con occhi diversi e chiederci cosa si nasconda dietro il suo passato non così chiaro... Quindi un finale inesorabilmente aperto che ci pone nella situazione di attesa, perché con Noah tutti i nodi verrano al pettine, tutte le carte saranno giocate e mi aspetto un finale inaspettato, strepitoso e rocambolesco.

  8. 5 out of 5

    Cirroblu

    Continua con Viola il seguito di Inside Job. Viola, una ragazza che per tutta la vita è vissuta da sola aiutandosi con le sole sue forze nonostante molte avversità è entrata nella vita di Adam e Noah, lasciando nei due un segno profondo. Fra loro tre c'è una storia complicata molto intensa e tutta da scoprire. Adam nel cuore e Noah che lo segue. Insieme investigano su dei criminali. Il filo conduttore della storia non è stato ancora svelato. Un vero mistero di investigazione che ci lascia col fi Continua con Viola il seguito di Inside Job. Viola, una ragazza che per tutta la vita è vissuta da sola aiutandosi con le sole sue forze nonostante molte avversità è entrata nella vita di Adam e Noah, lasciando nei due un segno profondo. Fra loro tre c'è una storia complicata molto intensa e tutta da scoprire. Adam nel cuore e Noah che lo segue. Insieme investigano su dei criminali. Il filo conduttore della storia non è stato ancora svelato. Un vero mistero di investigazione che ci lascia col fiato sospeso. Cosa succederà fra loro tre ora? E perchè Adam è così tanto interessato a questi criminali? Molto bello

  9. 5 out of 5

    PiPiPi

    Prosegue la missione di Adam, Noah e della nostra Viola e mentre i loro sforzi per incastrare i criminali si fanno più intesi anche i loro sentimenti si rafforzano. L'adrenalina è sempre altissima e stavolta il gioco comincia a farsi davvero duro. Monica Lombardi non delude mai!!!

  10. 4 out of 5

    Manuela Raimo

    Noah ti abbraccerei anche io 🤗☺️ aspetto la tua storia... Quattro stelle abbondanti di nuovo presto la recensione sul blog 😜

  11. 4 out of 5

    AMI BLACK

    4e1/2⭐

  12. 4 out of 5

    Jewel Book Lover

    💎Recensione completa💎 Monica Lombardi torna a regalarci un’altra romantic spy story questa volta scegliendo la formula three is better than one! Una storia in tre parti che ha saputo coinvolgermi ed emozionarmi. Lo dico subito: non è il GD Team, anche se qualcosa in comune ce l’hanno. In Inside Job ho trovato la stessa energia, azione, suspense e una buona dose di romance. Oltre a personaggi pazzeschi ben caratterizzati. Adam, Viola e Noah. Li ho amati molto, tutti e tre, per ragioni diverse. Ho am 💎Recensione completa💎 Monica Lombardi torna a regalarci un’altra romantic spy story questa volta scegliendo la formula three is better than one! Una storia in tre parti che ha saputo coinvolgermi ed emozionarmi. Lo dico subito: non è il GD Team, anche se qualcosa in comune ce l’hanno. In Inside Job ho trovato la stessa energia, azione, suspense e una buona dose di romance. Oltre a personaggi pazzeschi ben caratterizzati. Adam, Viola e Noah. Li ho amati molto, tutti e tre, per ragioni diverse. Ho amato Adam per la sua fragilità e la sua resilienza. Viola per quel suo essere ribelle e determinata. Noah per la sua sfacciataggine e lealtà. Ma ognuno di loro è più di ciò che appare, più della facciata che offrono al mondo. Quando la vita e le circostanze li riuniscono per occuparsi di un caso, si trovano indissolubilmente uniti da un passato, dal presente e poi dal futuro. Un trio che funziona e per il quale a un certo punto ho creduto potesse davvero esserci un ménage à trois. Ma Adam e Viola condividono un passato doloroso e un reciproco amore segreto che finalmente può essere esplorato e vissuto. Noah è un pilastro nella vita di Adam, un amico leale. Un uomo che in passato ha amato donne e uomini e che per un istante la sua curiosità lo porta a voler scoprire cosa si prova a essere per Adam più di un amico. Ma il cuore di Noah è legato a un amore del passato che ancora brucia. Ci sono per me due momenti molto toccanti dove comunque loro tre condividono qualcosa di profondo e intimo che mi ha fatto battere forte forte il cuore. Non è solo la storia “sentimentale” del trio che mi ha catturata, ma anche la caccia al cattivo che muove e trascina la storia in un susseguirsi di scene d’azione e suspence. Forse sono stata un po’ bugiarda all’inizio dicendo che ho amato Adam, Viola e Noah allo stesso modo. Sul finale (meraviglioso!!) mi sono trovata a tifare un po’ di più per Noah, lo ammetto. Nel suo momento più buio ho scoperto un uomo che ha ancora molto da dire. Spero che la sua storia possa continuare in un nuovo capitolo di Inside Job. https://jewelbooklover.wordpress.com/...

  13. 5 out of 5

    Mintakamary77

  14. 4 out of 5

    Anto64

  15. 4 out of 5

    ANGELA

  16. 4 out of 5

    Adele

  17. 4 out of 5

    Gabri

  18. 5 out of 5

    Anja Massetani

  19. 4 out of 5

    Monica Lombardi

  20. 5 out of 5

    Claudia

  21. 4 out of 5

    AbiH

  22. 5 out of 5

    Giada Andolfo

  23. 4 out of 5

    Daniela Palmese

  24. 4 out of 5

    Machian5

  25. 4 out of 5

    Mery Carbutti

  26. 4 out of 5

    Veronica

Add a review

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Loading...
We use cookies to give you the best online experience. By using our website you agree to our use of cookies in accordance with our cookie policy.